Ultime dal consiglio del 29/11/2018!

Poco prima dell’ultimo consiglio comunale in data 29/11/2019 si è tenuto il consiglio dell’Unione dei Comuni di cui, per i prossimi 18 mesi dall’insediamento da Novembre 2018 sarà presidente il Sindaco di Morro d’Alba Enrico Ciarimboli. Dato che dai canali ufficiali dell’Amministrazione Comunale non sono pervenute notizie, prossimamente dedicheremo una rubrica anche a quello che accade ai consigli dell’Unione.

Durante il consiglio comunale, due sono state le interrogazioni della minoranza consiliare all’ordine del giorno (che potete leggere nelle immagini allegate). La prima riguardava l’Info Point recentemente aperto e poi dimenticato. Di difficile interpretazione la risposta scritta. In mezzo al poema non siamo riusciti ad individuare le risposte ai nostri quesiti. Sembra che l’apertura di agosto e settembre sia stata un banco di prova e che un eventuale altro “esperimento” si potrà fare nella prossima primavera, ovviamente contando soprattutto sulla disponibilità di cittadini validi e volenterosi. Volendo chiarire al sig. Sindaco, e all’amministrazione comunale tutta, che i servizi andrebbero erogati a prescindere dalla disponibilità dei cittadini e dei volontari, ribadiamo la nostra insoddisfazione nella risposta scritta.

La seconda interrogazione riguardava la Casa di Riposo. Abbiamo appreso della chiusura dei rapporti con la ditta incaricata dei lavori e, preoccupati, abbiamo chiesto notizie della data di rientro degli anziani a Morro d’Alba. Oltre a comunicare il nuovo incarico alla ditta Ciarmatori di Serra de Conti, ci scrivono che il rientro degli anziani sarà durante le feste natalizie. Tuttavia, la totale assenza di una programmazione effettiva si evince dalla non comunicazione di una data ufficiale.

Rimane un’ipotesi remota il conferimento del servizio all’ASP poiché per l’amministrazione non porta vantaggi, nonostante tutti gli altri comuni abbiano invece deciso ti trasferire le strutture per andare incontro ad evidenti economie di scala. Inoltre, “troppo costosa la gestione fin ora”, afferma il Sindaco che subito dopo si contraddice affermando “continueremo a gestirla come fatto fin ora”. A seguire la nuova promessa, come se stessimo ancora in campagna elettorale, riguardo una misteriosa “iniziativa di finanza di progetto volta all’ampliamento e gestione della nostra struttura per anziani”, la quale dovrebbe far tornare a 40 i posti disponibili. Ma dove verranno mandati gli ospiti se al termine dei lavori la struttura sarà dotata di 25 posti a norma? Verrà utilizzato forse un hotel o un vecchio stabile della zona?

Infine, se davvero c’è la necessità di reperire nuove risorse, che ne è del bando di vendita dei terreni e della casa della Sig.ra Famiglini? Come mai a distanza di 6 mesi dall’insediamento ancora non sono stati in grado di pubblicare il bando?

Anche in questo caso, la minoranza consiliare non si ritiene assolutamente soddisfatta.

Per quanto riguarda la variazione di bilancio, sono mesi che nella totale incapacità di descrivere dati concreti si parla di 80.000 €, 90.000 € o di 120.000 € di ammanco. Poi quando se ne chiede ragione in consiglio la risposta è “i precedenti amministratori avevano gonfiato le voci di bilancio”. Risposta da bar sport. Risposta che conferma che il problema non è come si gestisce il bilancio, ma il fatto che i soldi per i piccoli comuni sono sempre meno. Ecco allora la necessità di raschiare il fondo il barile e tagliare su tutto, anche 7.000 € di contributi alle associazioni. Stranamente però la stessa cifra, tolta da una parte, viene aggiunta sulla voce degli stipendi dei nuovi amministratori!

I tagli hanno riguardato anche la manutenzione alle strade: alcuni cittadini ci hanno fatto notare il poco equilibrio fra manutenzioni in centro e manutenzioni delle periferie. Per intenderci: operai a raccogliere continuamente cartacce e cacca di piccioni in centro, manutenzione delle contrade e delle frazioni in ritardo rispetto agli anni precedenti.  Come se l’amministrazione volesse premiare la parte del “borgo” che alle elezioni amministrative ha dato loro più consenso. Ci segnalano inoltre continui guasti all’illuminazione pubblica e incuria alla strada di accesso al cimitero.

Il periodico comunale che fine ha fatto? Sono stati tolti dal bilancio 2018 tutti i soldi dedicati alla sua pubblicazione e quest’anno non arriverà nemmeno un numero nelle case dei morresi. Non c’è stata nemmeno la decenza di convocare il comitato di redazione per darne notizia. Non è interesse dell’amministrazione comunicare col cittadino, al contrario di quanto gridavano durante le assemblee pubbliche della campagna elettorale. Il loro unico strumento di comunicazione è Facebook. Anche il sito istituzionale, che hanno reso malfunzionante da giugno, non viene più aggiornato costantemente. Viva la trasparenza.

Capitolo Scuola dell’infanzia: il Sindaco Ciarimboli afferma in consiglio comunale che i genitori di Morro d’Alba sono stati intimati dal Sindaco di San Marcello ad iscrivere i bambini alla materna di San Marcello. Accuse gravissime. Chiederemo delucidazioni in merito con opportuna interrogazione riprendendo i verbali del consiglio per accertare quanto affermato.

Minori entrate sugli accertamenti sulle imposte comunali: il Sindaco Ciarimboli afferma che il capitolo è stato tagliato perché le stime degli accertamenti erano troppo alte. Anche qua chiederemo ragione di tale affermazione.È un dato oggettivo o una volontà più debole di perseguire l’evasione sul territorio comunale?

Ufficio Tecnico: assunzione a tempo pieno e determinato di un responsabile. Quanto costerà all’ente questo aumento? Inoltre il geom. Santelli, che terminerà ufficialmente di lavorare per Morro d’Alba il 31/12/2018, verrà sostituito o no? Anche qua poca chiarezza. Ci è stato detto che i costi verranno ammortizzati all’Unione dei Comuni ma se anche il geometra venisse sostituito nel 2019 avremo un aumento di costi considerevole.

Ringraziandovi per il sostegno, vi invitiamo a contattarci in qualsiasi momento per un confronto sull’attività amministrativa!

Cogliamo l’occasione per augurarvi un Sereno Natale e Felice 2019!